Accedi

Ho dimenticato la password

Luglio 2018
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Ultimi argomenti
» After Xmas 2015
Dom 20 Dic 2015 - 1:22 Da Marco Bulgarelli

» Colac - Via ferrata dei Finanzieri
Lun 24 Ago 2015 - 14:05 Da Marco Bulgarelli

» Pizzo Badile Camuno
Sab 23 Mag 2015 - 23:03 Da Marco Bulgarelli

» Monte Altissimo - Alpi Apuane
Mar 7 Apr 2015 - 19:49 Da Marco Bulgarelli

» La Nuda - Appennino Reggiano
Lun 26 Gen 2015 - 19:48 Da Marco Bulgarelli

Flusso RSS


MSN 


Parole chiave


Ferrata di Favogna

Andare in basso

Ferrata di Favogna

Messaggio  Marco Bulgarelli il Ven 26 Apr 2013 - 0:48

I FANTALPICI
FERRATA DI FAVOGNA - 1100 m
(Fennberg Klettersteig)
1 Maggio 2013

Descrizione del percorso
La Ferrata di Favogna è stata costruita dall'A.V.S. di Bolzano nel 1976, e può essere considerarata particolarmente adatta per i principianti o per chi vuole cimentarsi per la prima volta nel superamento di salite dotate di cavo metallico. Si tratta infatti di una ferrata facile, anche se ciò non vuol dire che non vi siano da affrontare alcuni brevi passaggi un po' impegnativi in cui è necessario muoversi con attenzione.
Dall'Autostrada del Brennero A22 si esce a S. Michele - Mezzocorona, e si prende la strada per il paese di Salorno e più avanti per Roverè della Luna. Attraversato l'abitato si continua per circa 3 km verso Magré, e al bivio Caldaro-Salorno si prosegue a sinistra per Caldaro fino a trovare un cartello dopo circa 1 km, a sinistra della strada, che indica la via ferrata “Fennberg Klettersteig” (segnavia 14). Poco distante vi è un piccolo parcheggio.
Ora un sentiero abbastanza ripido porta in 15 minuti all'attacco, dove si trova proprio il punto più difficile della ferrata: un camino verticale di circa 10 m ben attrezzato, salvo i primi 2 metri. Superato questo passaggio, il resto del percorso risulta più semplice e si svolge anche con l'aiuto di scale in situazioni non particolarmente esposte sul vuoto. Alcune zone senza cavo prevedono l'attraversamento di aree boschive inclinate e un po' faticose, soprattutto per il caldo che già in questa stagione può essere abbastanza intenso (è necessario quindi avere con sé un'adeguata scorta di acqua).
Man mano che si sale si attraversa un ambiente sempre più bello e panoramico (su di un risalto si può ammirare in lontanza la città di Bolzano a nord), fino al punto dove si trova il libro di vetta. Adesso un sentiero porta nel Bosco di Putz/Putzwald e alle case di Favogna/Fennberg (1.100 m.), dove si trovano un lago, la chiesa ed un bar. Dopo l'inevitabile sosta, per scendere si continua per un poco lungo la strada per Roverè della Luna (sentiero 519), finché ad un bivio si continua a sinistra per i sentieri 502 e 507 che con un ampio giro si abbassano sulla Val D'Adige attraversando la Val dei Molini. Ora non resta che percorrere il non breve segmento di strada che separa il paese di Roverè della Luna dal parcheggio in prossimità dell'attacco della ferrata.

Punto di partenza: zona della cava dopo Roverè della Luna 255 m

Punto di arrivo: Favogna 1084 m

Dislivello complessivo: circa 800 m, ferrata 400 m

Tempo di percorrenza: circa 5/6 ore

Livello di difficoltà: EEA, via ferrata facile

Cartografia: Kompass n. 95, Valle di Non, 1:50.000

Attrezzatura: Imbragatura completa anche della parte superiore, dissipatore, casco, cordini e moschettoni a norma CE

Percorso automobilistico: Carpi, Trento, Mezzocorona, Roverè della Luna

Quota di partecipazione: 5 €

Accompagnatori: Marco Bulgarelli 320/4676258, Alberto Gavioli 335/5921358, Paolo Lottini 335/6938728

Ritrovo: parcheggio sede CAI Carpi, ore 6,20

Molto importante: a fine gita ogni partecipante è invitato a festeggiare con tante buone cose da mangiare, torte squisite e vino eccellente

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum